Politica Anticorruzione e Whistleblowing

Scopo e ambito di applicazione
La corruzione favorisce un aumento dei costi di gestione degli affari, introduce elementi di incertezza nelle transazioni commerciali, permette l’immissione sul mercato di prodotti e servizi di qualità inferiore e/o non conformi, causando fra l’altro perdite di produttività e redditività. Per questa ragione NRB intende combatterla al suo interno e nelle relazioni con gli stakeholders, sia in forma attiva che passiva.
Destinatari
Per raggiungere questo obiettivo, NRB redige e diffonde tramite l’affissione in bacheca e la pubblicazione sul proprio sito internet la presente politica anticorruzione. Tutti coloro che lavorano per o collaborano con NRB, a qualsiasi titolo (dipendenti, tirocinanti, fornitori di prodotti e/o servizi, clienti), sono tenuti all’osservanza della presente politica.
Definizione
È corruzione, e si configura come reato, offrire, promettere, dare o accettare un beneficio per indurre chi lo riceve, o un altro individuo, a svolgere impropriamente le proprie funzioni, ovvero gli si riconosce una ricompensa per aver agito in maniera inappropriata, oppure ancora quando chi riceve il beneficio si comporta in modo scorretto (agisce in maniera illecita, contraria all’etica, alla buona fede o imparzialità, abusa della sua posizione).
Norme di comportamento
In particolare è vietato:
- Concedere o promettere o offrire vantaggi di qualsiasi natura (denaro, regali, commesse, promesse di assunzione, ecc.) volti ad ottenere trattamenti di favore o vantaggi indebiti nell’attività aziendale (corruzione attiva);
- Accettare vantaggi o promesse o offerte di vantaggi di qualsiasi natura (denaro, regali, commesse, promesse di assunzione, ecc.) volti ad ottenere trattamenti di favore o vantaggi indebiti nell’attività aziendale (corruzione passiva);
- Distribuire omaggi e compiere atti di cortesia e di ospitalità, se non entro un valore ragionevole nel contesto di riferimento, e comunque tale da non poter essere interpretato come finalizzato ad acquisire vantaggi in modo improprio (corruzione attiva);
- Accettare omaggi e atti di cortesia e di ospitalità, se non entro un valore ragionevole nel contesto di riferimento, e comunque tale da non poter essere interpretato come finalizzato a concedere vantaggi in modo improprio (corruzione passiva);
- Diffondere informazioni riservate inerenti l’attività dell’azienda (disegni, brevetti, know-how, …), o cercare di venire in possesso con mezzi illeciti di analoghe informazioni di proprietà di concorrenti;
- Minacciare o compiere ritorsioni nei confronti di chi si sia rifiutato di commettere un atto di corruzione (attiva o passiva) o che ne abbia denunciato il verificarsi.
È invece consentito accettare od offrire ospitalità, intrattenimento, omaggi, finalizzati a stabilire o mantenere buone relazioni di affari, migliorare o mantenere l’immagine o la reputazione dell’azienda, vendere o presentare i prodotti in maniera più efficace, gratificare in maniera appropriata e ragionevole i dipendenti. Occorre sempre e comunque valutare il contesto di riferimento e le ragioni a monte di queste azioni per scongiurare il rischio di comportamenti corruttivi.
Whistle blowing
Per segnalare comportamenti considerati contrari alla presente politica o a disposizioni di legge, è possibile utilizzare il modulo di google appositamente predisposto.
La comunicazione verrà gestita dalla Direzione Aziendale. L’azienda si asterrà dal porre in essere qualsiasi indagini per risalire all’estensore della segnalazione salvo ove richiesto dall’autorità giudiziaria. Qualora la segnalazione non sia anonima, l’azienda si impegna ad evitare ripercussioni sull’estensore per il fatto di aver segnalato una possibile infrazione. Si raccomanda di NON utilizzare la connettività aziendale per la segnalazione, in quanto le misure di protezione e di limitazione della navigazione impediscono di accedere al documento.
Monitoraggio
L’azienda metterà in atto, con la periodicità e i mezzi ritenuti maggiormente idonei, un controllo periodico del rispetto della presente politica, atto a tutelare l’integrità del sistema e delle relazioni.
Sanzioni
I dipendenti che infrangono la presente politica sono passibili di sanzioni disciplinari. Con qualsiasi altro individuo che infranga la presente politica potranno essere interrotte in qualsiasi momento le relazioni commerciali.